toggle menu

Biagio Antonacci - Stanco



Amico mio
Mi sento stanco
E non ho neanche lavorato
Avrei dormito fino a sera
Avrei bevuto vino invano
Fino a svenire sul divano
Quando mi spengo viene il bello
Magari poi svegliarsi presto
E farsi schifo nello specchio
Com'è difficile trovare
La naturale posizione

Amico mio
Son solo stanco
Stanco sono proprio
Stanco ma non devi preoccuparti
Ho soltanto aperto ancora
Gli occhi stanco di sentirmi troppo
Basterebbe poco o niente penso
Ancora al goal che non ho fatto
No non devi preoccuparti
C'è un inferno in ogni cuore
E dopo c'è una vita da mangiare
Stanco sono solo stanco
E per giunta sono in fiore
Di cose che vorrei nascessero
Amico mio la mia città
È costruita sul passato
Lo si respira in ogni spazio
Vorrei conoscermi di più
Analizzare le radici chissà
Com'erano i miei nonni
I loro sogni i loro inganni
E se facevano l’amore
Stanco sono proprio stanco
Ma non devi preoccuparti
Ho soltanto aperto
Ancora gli occhi
Stanco di sentirmi troppo
Basterebbe poco o niente
Penso ancora al goal che non ho fatto
No non devi preoccuparti
C'è un inferno in ogni cuore
E dopo c’è una vita da mangiare
Stanco sono solo stanco
E per giunta sono in fiore
Di cose che vorrei nascessero
Cose che poi daranno cose
Che poi ti parleranno di notte
Senza luce che qualcuno ascolterà
Pressione nelle mente
Se c'è pressione cambia
Il mondo amico mio
Son solo stanco stanco stanco