toggle menu

Biagio Antonacci - Ti saprò aspettare



Io sono qui
A scrivere di te
I denti tuoi belli addosso
Diventano una gabbia
E io ci sono dentro
Più fragile del vetro
Lontano dai miracoli fa freddo

E invece tu contraria regola
Le tue vertigini
Un sintomo d’altezza
Che non è misurabile
Né in metri né in centimetri
È solo che sei alta e il cielo sfiori


Ti saprò aspettare
E ti aspetterò
Ci sarà da fare
Io ti aspetterò

Se sto con te
Sarà perché ti va
Con le mie dita adesso
Disegni sulla polvere
Simboli di vita che…
Leggi con fatica
Il tempo non ti cambia ma ti spiega
Ti saprò aspettare
E ti aspetterò
Ci sarà da fare
Io ti aspetterò

La ragazza dai sogni sbiaditi e dai tristi cortei
È anche bello vederti danzare tra mille tabù
Ti difendi ma dentro ti spegni e lo senti anche tu
Più perdono, più noia, permettiti la verità
Non c’è ferita, se ti ho portata… qui


E ti aspetterò
Ci sarà da fare
Io ti aspetterò