toggle menu

Eugenio Finardi - La Caccia Ai Lupi



Ecco attendo, stanno tornando
Ho tendini ed agilità
Tutti in tondo stanno, tutti in tondo
Loro ridendo ci spingono in là
E proprio da là, dietro gli abeti
L’imboscata dal bosco verrà
Sulla neve scappiamo impauriti
E loro sparano senza pietà
E parte il gioco della caccia, la caccia al lupo
E bestie sembrano, e mirano già
La lupa, il branco, il cucciolo e il capo
Rossa è la neve di bandiere e di viltà

Non è un gioco ad armi pari
Ci chiuderanno la libertà
Tra le bandiere per stare sicuri
Che la mano non tremerà
Bandiere di fronte, bandiere di lato
E nessuno le passerà
Già da lupotti ci hanno insegnato
Non si può andare, andare più in là
E parte il gioco della caccia, la caccia al lupo
E bestie sembrano, e mirano già
La lupa, il branco, il cucciolo e il capo
Rossa è la neve di bandiere e di viltà
E se abbiamo le zampe buone
Capobranco, dimmi perché
Poi finiamo davanti al plotone
E non scappiamo invece, perché?
È finita, è la mia ora
Nessuna fuga ci sarà
Chi mi tiene sotto mira
Stringe l’arma e sorride di già
E parte il gioco della caccia, la caccia al lupo
E bestie sembrano, e mirano già
La lupa, il branco, il cucciolo e il capo
Rossa è la neve di bandiere e di viltà

Voglio salvarmi la pelle
Scappando invece di là
Ecco, sento dietro le spalle
Tutti i clamori di incredulità
Ecco attendo, ma ora è diverso
Ho tendini ed agilità
Attacchino pure in ordine sparso
Ma adesso vedremo chi vincerà
E parte il gioco della caccia, la caccia al lupo
E bestie sembrano, e mirano già
La lupa, il branco, il cucciolo e il capo
Rossa è la neve di bandiere e di viltà