toggle menu

Lucci (Brokenspeakers) - Novecento



[Strofa 1]
Ehi, anche stanotte faccio a botte con me stesso
E ce le prendo, per svegliarmi un po' più stanco di quando mi stendo
Le promesse che mantengo
Vengono a cercarmi sotto forma di lancette che tengono il tempo
Pianista sull'oceano, sopra a questa nave
Ho troppe scelte oltre a quella scaletta per poterle fare
Troppi tasti da poter suonare
E troppe strade da percorrere, senza essere sicuri di poter tornare
In cerca di equilibrio stabile
La vita balla, io c'ho messo sotto un pezzo di tutte 'ste pagine
Ho fatto una diga per tutte 'ste lacrime
L'ho costruita con le mie speranze, figurati quanto è fragile
Una certezza sola in tutto questo
Ho scelto bene chi tenermi accanto quando crolla tutto il resto
Chi mi inquadra l'obiettivo, quando io non ci riesco
È il motivo per tornare quando esco

[Ritornello]
È un altro viaggio e un altro mare, da attraversare
Mentre io suono, vedo i pezzi di mondo passare
Sapessi quanto balla il ponte di 'sta nave
Gli altri inciampano, a forza di inciampare, impari a camminare
È un altro viaggio e un altro mare, da attraversare
Mentre io suono, vedo i pezzi di mondo passare
Sapessi quanto balla il ponte di 'sta nave
Gli altri inciampano, a forza di inciampare, impari a camminare
[Strofa 2]
In piedi sulla prua nella tempesta
Col mare forza nove, non smette di suonare la mia orchestra
Acqua alla gola, però non mi interessa
Perdo mille battaglie, ma non perdo proprio questa
Ho messo testa e cuore in ogni foglio scritto
E libero parole, quando volano, bucano il soffitto
Mi portano più in alto de 'sto cielo finto
Per ricordarmi tutti i giorni che non posso stare zitto
Su un foglio di carta ho messo K.O. 'sti mostri
Calcio in petto come a Sparta, nel pozzo dei rimorsi
Le lettere sul foglio sanno già come disporsi
Per rispondere a domande che a volte è meglio non porsi
Metto i miei pensieri sul tempo prima che scappino
Traggo insegnamenti da libri che gli altri strappano
Nel buio della stanza, da solo sento il mio battito
Sognando sole e mare, all'orizzonte che si abbracciano

[Ritornello]
È un altro viaggio e un altro mare, da attraversare
Mentre io suono, vedo i pezzi di mondo passare
Sapessi quanto balla il ponte di 'sta nave
Gli altri inciampano, a forza di inciampare, impari a camminare
È un altro viaggio e un altro mare, da attraversare
Mentre io suono, vedo i pezzi di mondo passare
Sapessi quanto balla il ponte di 'sta nave
Gli altri inciampano, a forza di inciampare, impari a camminare
È un altro viaggio e un altro mare, da attraversare
Mentre io suono, vedo i pezzi di mondo passare
Sapessi quanto balla il ponte di 'sta nave
Gli altri inciampano, a forza di inciampare, impari a camminare
È un altro viaggio e un altro mare, da attraversare
Mentre io suono, vedo i pezzi di mondo passare
Sapessi quanto balla il ponte di 'sta nave
Gli altri inciampano, a forza di inciampare, impari a camminare