toggle menu

Lucci & Ford78 - Io & te



[Strofa 1]
Ho imparato a guardare
Ho imparato a godermi i silenzi
Mi ha portato sul bordo del mare
Non parlare, so già cosa pensi
Siamo forti come roccia
Coscienti che una goccia da sola non è pioggia
È la base su cui poggia la consapevolezza
Che la sfortuna è fuoco che ci forgia
Diventiamo più forti
Il calendario intanto ha sempre meno fogli
Ce lo leggiamo dentro agli occhi
Solo stando insieme
Passeremo indenni certe notti
Incubi, demoni e mostri
Scheletri dentro l'armadio stanno ben nascosti
Nascosti nella follia dei giorni nostri
Sempre in equilibrio
Giorno e notte contrapposti

[Ritornello]
Questa vita sul bordo è follia
Io lo so, ma lo so che è anche l'unica
Ogni scelta che ho fatto era mia
Non si muove di un passo chi dubita
Siamo forti, io e te
Insieme sul tetto del mondo, io e te
Siamo la musica ed il vino, io e te
Io e te, un faro nella notte, io e te
[Strofa 2]
Ho imparato a pensare
Affrontare un problema alla volta
Mi ha portato sul bordo del mare
Non parlare che il mondo ci ascolta
In questo mondo maledetto
Sto calmo te l'ho detto
Aspettando il mio momento
Il violino suona un lento
Balliamo sopra al tempo
L'anima che scalpita nel petto
Diventiamo più grandi
Camminando senza impronte da seguire
Rispondo senza che domandi
Ce ne andremo insieme
Ci stanno troppi vuoti da riempire
Libri, persone ed altri posti
È un mondo da scoprire coi suoi angoli nascosti
Nascosti nella follia dei giorni nostri
Dalla parte del giusto costi quel che costi

[Ritornello]
Questa vita sul bordo è follia
Io lo so, ma lo so che è anche l'unica
Ogni scelta che ho fatto era mia
Non si muove di un passo chi dubita
Siamo forti, io e te
Insieme sul tetto del mondo, io e te
Siamo la musica ed il vino, io e te
Io e te, un faro nella notte, io e te