toggle menu

Niccolò Fabi - A Prescindere Da Me



La strada si fa stretta
Ed è più stretta di ogni giro di lancette
Perché è estuario e non un delta
Questa strada alla fine non dà scelta
Alla fine non c'è scelta

E l'itinerario umano
Non prevede alcun ritorno
Ma un'andata, un anno come un giorno
Solo sabbia colorata
Nell'ampolla sottostante della mia clessidra
Il tempo non si sfida
Il tempo non si sfida

Tu muoviti per sempre, pigramente
Si muore nel rigore, nel movimento assente
Nel pensiero senza amore
E io è di questo che ho paura
Perché quando mi fermo
È arrivata la mia bora

Non è finita, non è finita
Può sembrare ma la vita non è finita
Basta avere una memoria ed una prospettiva
A prescindere dal tempo
Non è finita, non è finita
Nonostante tutto il male non è finita
Fino a quando ho una memoria ed una prospettiva
A prescindere dal tempo
A prescindere da tutto
A prescindere da me
Chi tace non è vero che acconsente
Solamente che il rifiuto non sempre trova le parole
Anche io, modestamente, non capisco ma resisto
E ammutolisco dal disgusto
Ma cosa centrerò mai io con tutto questo?
Cosa centrerò mai io con tutto questo?
Comandanti, fateci il piacere
Se prendete decisioni decisive sulle nostre vita
Fatelo soltanto nel momento successivo ad un vostro orgasmo
Grazie a quell'attimo di pace
Avremo un mondo senza rabbia
Un mondo senza guerra

Non è finita, non è finita
Può sembrare ma la vita non è finita
Basta avere una memoria ed una prospettiva
A prescindere dal tempo
Non è finita, non è finita
Nonostante tutto il male non è finita
Fino a quando ho una memoria ed una prospettiva
A prescindere dal tempo
A prescindere da tutto
A prescindere da me
A prescindere da me
A prescindere da me